International

Lanciata nell’ultimo trimestre 2012, Cyclelab Italia, sotto la direzione di Luca Brischetto, propone le stesse ricette, gli stessi servizi e gli stessi strumenti al mercato italiano, con le insegne Culture Vélo, Bouticycle e Vélo Station.

Dopo le prime due aperture, subito ad inizio 2013, a febbraio 2016 i negozi in attivo sono 4 :

  • Culture Vélo Schio, Andrea Zanella
  • Culture Vélo Savignano sul Panaro, Barnaba Cavazzuti
  • Culture Vélo Ravenna, Claudio Farina
  • Culture Vélo Forlì, Francesco Russo e Daniele Squarzi
  • Luca Brischetto - Direttore Cyclelab Italia
  • Diego Acerbis - Animatore punti vendita
  • Adriano Paolillo - Informatico

L’équipe Cyclelab Italia ha per missione sviluppare e adattare i servizi francesi al mercato italiano, dedicandosi al 100% all’Italia.

I primi passi della filiale italiana del gruppo Cyclelab

Dopo 5 mesi di lavoro, il cui obbiettivo è stato di fare conoscere il progetto Italia, alle principali aziende del settore ciclo, Cyclelab Italia si è ufficialmente presentata al mercato nazionale, in occasione del salone Expobici di Padova, dal 22 al 24 settembre 2012.

Per la prima volta, i negozianti specializzati Italiani hanno avuto l’ occasione di conoscere che esiste una società organizzata per offrire loro tutti quei servizi, ai quali loro non sono in grado di accedere direttamente, ma che sono diventati essenziali, nel mercato attuale della bicicletta. Quello che da piu’ anni rappresenta un format collaudato e vincente, in Francia, ma anche in altri paesi, sotto altre insegne, è un argomento totalmente nuovo, per i negozianti Italiani, la maggior parte dei quali si trova, oggi, in difficoltà, non essendo stata in grado di seguire il rapido evolversi del mercato.

Cyclelab Italia srl, filiale della casa madre Francese, si è presentata con uno stand, semplice, ma accattivante, ma, soprattutto, ha avuto occasione di presentarsi, con 4 conferenze, nelle giornate di domenica 23 e lunedì 24 settembre, a cui sono intervenuti più di 60 negozi specializzati e una decina di investitori, interessati ad entrare nel mercato della bicicletta.
Il Presidente del gruppo Cyclelab, Denis Briscadieu e il Direttore della filiale Italiana, Luca Brischetto hanno avuto la conferma che i primi a rendersi conto che la competenza tecnica e l’esperienza non siano più sufficienti a gestire, con successo, la propria attività commerciale, sono, oggi, gli stessi negozianti, che si sono, nella grande maggior parte, dichiarati molto interessati ad approfondire gli argomenti trattati, nelle settimane post-fiera.

Durante gli incontri con i negozianti è stata proiettata una presentazione che ha sottolineato le analogie fra il mercato Francese e quello Italiano ed i risultati acquisiti dal gruppo Cyclelab, in Francia, dal 2000 ad oggi, risultati che il gruppo si prefigge di raggiungere anche in Italia, attraverso la sua filiale Italiana, negli anni a venire. Presto le tre insegne di negozi specializzati ciclo : Culture Vélo, Bouticycle e Vélo Station, cominceranno a farsi conoscere ed apprezzare, anche sul territorio Italiano.

Molte aziende leader di settore, anche in Italia, hanno deciso di puntare su questo progetto di qualificazione e rafforzamento della rete distributiva specializzata. Diversi loro managers, alcuni dei quali erano stati nostri ospiti a L’Isle Jourdain, nel mese di Giugno 2012, hanno voluto certificare questa loro convinzione, presenziando agli incontri organizzati da Cyclelab Italia e rispondendo, loro stessi, alle domande dei negozianti. Abbiamo avuto il piacere di avere con noi i Direttori Commerciali di società quali : Cannondale / GT, X-Bionic, Gore Bike Wear, Scott, Vittoria, Look, che hanno invitato i loro stessi concessionari a voler approfondire la conoscenza del concetto di lavoro Cyclelab, assolutamente innovativo, per il mercato Italiano, che potrà aiutarli a fare la differenza nel mercato di oggi e, ancora di piu’, di domani. Allo stand Cyclelab, nel frattempo, negozianti e pubblico hanno continuato ad affluire, durante i tre giorni della fiera, ponendo domande e prendendo i cataloghi francesi di Culture Vélo, Bouticycle e Vélo Station in quantità che non erano state previste, neanche nelle più rosee previsioni. Gli incontri post-fiera con i negozianti sono cominciati, subito dopo l’appuntamento fieristico Patavino ed hanno dato già riscontri positivi. Il mercato Italiano della bicicletta non ha, fortunatamente, risentito della crisi economica che ha investito tutti i settori commerciali e, grazie alla qualifica che i servizi proposti da Cyclelab Italia saranno in grado di offrire ai negozianti specializzati, potrà essere ulteriormente rilanciato, anche in ottica di quella “ mobilità sostenibile ”, che sta diventando, finalmente, argomento sempre piu’ importante, anche in Italia, come dimostrato dalla convenzione nazionale “ Stati Generali della Bicicletta ” che si è tenuta a Reggio Emilia, il 5 e 6 ottobre 2012.